fbpx
Skip to main content
31 Maggio 2023

Perché favorire la lettura in lingua straniera?

L’importanza di stimolare la “receptive skill”

Condividi

La lettura offre la lingua in contesto e aiuta gli/le studenti/studentesse nella comprensione di concetti di “lingua” già nota o nuova. È una “receptive skill” quindi i ragazzi tenderanno a comprendere più di quanto non riescano a dire o produrre a livello di speaking o writing. È possibile per loro leggere dei libri e comprendere il senso del testo senza con questo conoscere necessariamente ogni parola. Ciò permette di acquisire sicurezza e può essere un’esperienza motivante che farà di loro dei buoni lettori anche in L2. I quattro libri della serie Smart Readers sono designati per studenti dagli undici ai quattordici anni. Sono suddivisi in due livelli: livello 3 – CEF A 1/ A1 + e livello 4: CEF A 2/ A2 +.

Ci sono due tipi di readers: original e classics. Gli originals sono due storie inedite dalle quali emergono tematiche contemporanee su cui far riflettere i/le ragazzi/ragazze come in “The friendship lamp” o tramite le quali sollecitare lo spirito di osservazione, deduzione e problem solving come in “A case for Inspector Mackay”.

Le classics consistono in un riadattamento di storie o romanzi come “The selfish giant “di Oscar Wild e “Around the world in 80 days” di Jules Verne.

Tutte e quattro i testi seguono lo stesso format: pre - while – reading activities al termine di ogni parte ed infine after – reading activities. Inoltre, sono presenti attività di clil, civics e relative all’agenda 2030. Le attività proposte sono strutturate secondo il format Key Cambridge English o invalsi. Ogni testo inoltre è ben illustrato in modo da facilitare sia la comprensione linguistica sia nel dare dettagli del contesto in cui i personaggi si muovono.

I quattro libri possono essere consigliati come letture per le vacanze in modo che gli/le studenti/studentesse possano piacevolmente ripassare, approfondire quanto studiato durante l’anno scolastico appena terminato. Sono inoltre consigliati per attività in classe, per percorsi progettuali che coinvolgano la lingua inglese come lingua veicolare. Diversi sono gli spunti che vengono dati nelle attività di clil o di civics presenti all’interno di ogni testo.

1200x630 smart readers

Marisa Agostinelli

Insegnante specialista di lingua inglese alla Scuola Primaria e docente di lingua inglese alla Scuola Secondaria di primo grado. Coautrice di testi ministeriali e di narrativa, è stata formatrice di docenti della Scuola Primaria e ha partecipato a diversi progetti Comenius per la Scuola Primaria e all’Erasmus per la Scuola Secondaria.

Paola Traferro

Docente di lingua inglese nella Scuola Secondaria di primo grado, esperta della piattaforma europea etwinning, nonché di metodologie didattiche ed approcci innovativi per un apprendimento dell’inglese efficace ed inclusivo. Ha inoltre acquisito molta esperienza nella pianificazione e realizzazione di progetti Erasmus+.

Condividi


Ultimi articoli


Keep it simple CLIL!
| Mariana Laxague | Celtic, Primaria
Let's CLIL!
| Mariana Laxague | Celtic, Primaria
Le storie e il “topic approach”
| Marisa Agostinelli e Paola Traferro | Celtic, Primaria, Secondaria
Perché favorire la lettura in lingua straniera?
| Marisa Agostinelli e Paola Traferro | Celtic, Primaria, Secondaria
La correzione degli errori
| Francesco Cotichella | Celtic