fbpx
Skip to main content
04 Febbraio 2019

7 Febbraio - Giornata Nazionale contro il Bullismo e Cyberbullismo

Capire, prevenire e intervenire attraverso attività, libri e film

Condividi

#stopalbullismo

Bullismo e Cyberbullismo sono fenomeni dalle conseguenze dolorose che spesso lasciano tracce profonde in chi ne è vittima a scuola e fuori dalla scuola. Contro questi eventi il 7 febbraio 2019 si celebra la seconda Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo, un’iniziativa nata l’anno scorso che si colloca nel Piano Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo voluta dal Miur. Bullismo e il Cyberbullismo sono tematiche fortemente legate tra di loro: se infatti, fino a qualche tempo fa, i bulli agivano solo “fisicamente” ora il bullismo può viaggiare anche sul web. Noi  insegnanti possiamo avere un ruolo  molto importante nel contrastare questo terribile fenomeno attraverso tre momenti:

  • CAPIRE
  • INTERVENIRE
  • PREVENIRE

CAPIRE: siccome alla base di comportamenti aggressivi ci sono spesso emozioni e stati d’animo negati, capire significa lavorare, attraverso metodologie come il circle time, sulla capacità di ascolto, sul riconoscimento delle emozioni positive e negative, sulla capacità di esplicitarle a parole, sul coraggio di condividerle senza paura.

INTERVENIRE: significa essere attenti osservatori delle dinamiche e delle relazioni nella classe, per essere pronti a cogliere i segnali di disagio affrontando il problema in modo rapido ed efficace.

PREVENIRE: significa guidare i ragazzi a star meglio con sé stessi per poter gestire con serenità le proprie emozioni, lavorando sul rispetto reciproco e sull’accettazione delle differenze.

Quali attività e strategie mettere in atto?

Nel Leggi e Vai di classe quarta troviamo del materiale utile alla riflessione nella sezione di Cittadinanza e Costituzione “Siamo tutti uguali?”:

SIamo tutti uguali

Leggi e vai - Pag. 59

Siamo tutti uguali - Mi vergogno!

E, proprio per rimarcare il diritto alle differenze che diventano uguaglianze, troviamo anche le pagine de “L’unione fa la forza”:

L'unione fa la forza

Nel volume di quinta invece trova spazio la riflessione sull’utilizzo consapevole di internet:

Internet sì, internet no

Per chi volesse affrontare i rischi della rete con un libro, consiglio per i più piccini:

Game Over

Game Over

e per i più grandi:

Amici Virtu@li

Amici Virtu@li

Per chi invece preferisse con la visione di un film, ecco due belle opportunità:

“Non è sufficiente che la nostra educazione non ci guasti; bisogna che ci cambi in meglio”.
[Michel de Montaigne, Saggi, Mondadori, Milano 1970, p. 183]

 #stopalbullismo

Condividi


Ultimi articoli


Keep it simple CLIL!
| Mariana Laxague | Celtic, Primaria
Let's CLIL!
| Mariana Laxague | Celtic, Primaria
Le storie e il “topic approach”
| Marisa Agostinelli e Paola Traferro | Celtic, Primaria, Secondaria
Perché favorire la lettura in lingua straniera?
| Marisa Agostinelli e Paola Traferro | Celtic, Primaria, Secondaria